Arhiva za Svibanj, 2011

TN

Posted in Uncategorized on Svibanj 16, 2011 by buonsangue

” (…) Questo vino evoca l’assenza. Non ha frutta. Non ha legno. Non ha i toni varietali del vitigno di provenienza. Non ha colorazioni fulminanti. Brilla per rarefazione invece che per concentrazione. E’ puro terroir. Concetto astratto, rappresentazione di un’idea, di uno stato della coscienza. Un monumento immateriale che tiene in sé il tutto con grazia eterea. Aromi complessi e gusto interminabile, timbro inconfondibile che riesce a sposarsi con una semplicità antica. L’esperienza sensoriale è così lunga e spontanea che la mia mente comincia a sollevarsi da quel tavolo e si abbandona alle onde della suggestione.

Ragiono sull’assenza, sul fascino delle ombre – che sono il presupposto per la luce – su “quello che non c’è”. Sulla sottrazione che è a volte il mezzo per raggiungere l’equilibrio. Sulla mancanza che è il veicolo del desiderio, di un luogo una persona o il sorso successivo. Penso a quanta bellezza si poggia sulle sottili ma fortissime corde della semplicità e quante cose si possono trovare in una sintesi che riesca a contenere la grandezza di certe creazioni. Si spendono tante parole per poi essere tacitati da un’unica pennellata che le racchiude tutte.

E’ un grande insegnamento, la sintesi. E’ disciplina dell’autocontrollo e della ricerca dell’essenza.

Cercare l’essenza attraverso l’assenza.”

___________________________________________________

(Simone Revelli, “Le Idee”; http://iviaggidisimone.blogspot.com/)

____________________________________________________

________________________________________________________

Genus proximum, differentia specifica

Posted in Uncategorized on Svibanj 6, 2011 by buonsangue

 

“(…) the Valle d’Aosta is not a place for the wine collector. It’s a place for the wine adventurer, the person in search of culture rather than commodities. Wines like Blanc de Morgex or Donnas aren’t world-class, but then again, there’s nothing else in the world to compare them with.” 

___________________________________________________________________________________________

(Quote by Joe Bastianich and David Lynch. Thank you. Thankless task, yet fabulous book.)